Maria Grazia Savoia, Autore presso Blog Blumatica

Maria Grazia SavoiaMaria Grazia Savoia18 Luglio 2019
coppa-3-1280x667.jpg
6min8910

Il bando è rivolto alle imprese del settore edilizio, ai coordinatori per la sicurezza nei cantieri e agli enti pubblici

Prende il via ufficialmente la prima edizione del concorso nazionale ‘Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili organizzato dall’Inail e dal gruppo tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro in collaborazione con il consiglio nazionale degli ingegneri (Cni) e la rete delle professioni tecniche (Rpt).

Il bando rientra tra le azioni di sensibilizzazione previste dal piano nazionale prevenzione in edilizia 2014-2018 (prorogato al 2019, coordinato dalle Regioni Sicilia e Toscana) da realizzare ai sensi dell’accordo quadro stipulato nel 2015 tra l’Inail, la conferenza delle regioni e delle province autonome e il ministero della salute. L’obiettivo è la valorizzazione delle buone pratiche tecniche, organizzative e procedurali che si distinguono per originalità, replicabilità, efficacia prevenzionale e fattibilità economica.

Scopo del concorso

Lo scopo del concorso è creare un archivio facilmente consultabile di buone pratiche per la prevenzione degli infortuni nei cantieri, in grado di favorire la diffusione di soluzioni innovative volte a garantire la sicurezza dei lavoratori. Alle buone pratiche, infatti, ormai è attribuito un asset strategico per la promozione della salute e della sicurezza nel settore edile.

A chi si rivolge

Possono partecipare al concorso le imprese del settore edilizio che operano nei cantieri temporanei o mobili, i coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli enti pubblici.

Modalità di invio degli elaborati

A partire dal 22 luglio, fino al 22 novembre 2019, sarà attiva la procedura online per l’iscrizione e l’invio del materiale. Gli elaborati, unitamente alla scheda d’iscrizione, alla documentazione indicata nel bando e a una scheda tecnica del progetto devono essere trasmessi in un’unica sessione utilizzando il link “invio telematico della domanda” sul portale dell’Inail (disponibile a partire dal 22 luglio 2019).

Entro 120 giorni dalla chiusura della procedura (il 22 novembre 2019) sarà pubblicato l’elenco delle buone pratiche finaliste.

Un Comitato tecnico-scientifico valuterà le proposte pervenute per individuare i finalisti da sottoporre alla giuria, composta da rappresentanti degli enti promotori ed eventualmente integrata da esponenti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico.

Per tutti i quesiti, le richieste di informazioni sui termini e modalità di partecipazione ed eventuali esigenze di supporto tecnico operativo è disponibile il seguente indirizzo e-mail concorsobuonepraticheedilizia@inail.it.

La segreteria organizzativa è a cura di Inail, integrata con componenti delle Regioni e CNI/RTP.

I premi

Le prime tre buone pratiche ritenute migliori per ogni categoria di partecipanti saranno:

  • premiate con targhe di merito
  • presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da Inail e Regioni

Gli elaborati premiati potranno essere:

  • pubblicati su riviste di settore
  • trasmessi alla commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “Buone Prassi

Tutti i lavori riconosciuti di interesse entreranno a far parte dell’archivio.

Un Comitato tecnico-scientifico valuterà le proposte pervenute per individuare i finalisti da sottoporre alla giuria, composta da rappresentanti degli enti promotori ed eventualmente integrata da esponenti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico.

Le informazioni relative al concorso sono consultabili sui siti di Inail (inail.it), delle Regioni (prevenzionecantieri.it) e del CNI (tuttoingegnere.it).

 

Scopri tutti i Software Blumatica del settore Sicurezza Cantieri e se sei un Coordinatore per la sicurezza aggiorna la tua formazione con noi.