Sicurezza in Edilizia: come partecipare alla seconda edizione del concorso “Buone Pratiche in Edilizia”

concorso buone pratiche in edilizia 2023
Ecco come partecipare alla seconda edizione del concorso “Buone Pratiche in Edilizia” atta a promuovere la sicurezza sul lavoro

Annunciata la seconda edizione del concorso che premia imprese, professionisti ed enti pubblici che si impegnano attivamente nell’adozione di buone pratiche per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Lo scopo dell’iniziativa è quella di promuovere l’uso di procedure innovative per il controllo e la messa in sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei o mobili. Garantire un’edilizia sicura e efficiente permette, tra l’altro, di diffondere conoscenza e nuovi mezzi per svolgere l’attività di cantiere.

Il concorso è stato organizzato dall’Inail e dal sistema di coordinamento delle Regioni per il tramite del Gruppo tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, in collaborazione con il Consiglio nazionale degli ingegneri (Cni).

Dopo la prima edizione che ha visto la premiazione di sette progetti tra un ventaglio di oltre quaranta proposte, si è, infatti, pensato di ampliare lo spettro, proprio allo scopo di rendere gli operatori del settore il punto focale del sistema atto ad assicurare il rispetto e l’attuazione di tutti gli aspetti legati alla salute e sicurezza. 

 

Come partecipare al concorso “Buone Pratiche in Edilizia”

Imprese, professionisti, Enti pubblici e Organismi Paritetici del settore delle costruzioni potranno candidarsi dalle ore 12:00 del 5 settembre 2023 alle ore 18:00 del 5 dicembre 2023.

Le domande dovranno essere presentate, mediante la procedura telematica, compilando:

  • scheda di iscrizione;
  • caricamento della modulistica;
  • scheda tecnica e caricamento del progetto.

 

I premi

Per ogni categoria di settore sarà scelta, da un Comitato tecnico scientifico, una rosa di finalisti. Le tre migliori “buone pratiche” riceveranno i premi, assegnati in base al punteggio ottenuto durante la valutazione di alcuni criteri base, indicati nell’allegato al bando. 

  • 5.000€ per il primo classificato;
  • 2.000€ per il secondo classificato;
  • 1.000€  per il terzo classificato.
Eventuali menzioni d’onore potranno essere assegnate a discrezione della giuria.

 

Scopri come redigere Piani di Sicurezza e Coordinamento, mantenendo tutti i riferimenti, le specifiche e i contenuti minimi previsti dall’Allegato XV del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico Sicurezza) con Blumatica PSC!

Cynthia Fiorillo


Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *