È online il nuovo portale ENEA dedicato alle detrazioni fiscali

enea-1-1280x667.jpg
Per facilitare la trasmissione dei dati per le pratiche di Eco Bonus e Bonus Casa da aprile 2022 é operativo il nuovo portale ENEA

A partire dal 1° aprile 2022, ENEA ha reso operativo un nuovo portale per l’inserimento delle pratiche di Ecobonus e Bonus Casa

Per facilitare la trasmissione dei dati relativi ai lavori di efficientamento energetico ai fini dell’accesso alle detrazioni fiscali, ENEA ha progettato e reso disponibile un nuovo portale: bonusfiscali.enea.it.

Si tratta di un unico portale per trasmettere i dati relativi sia all’Ecobonus 2022 (art. 14 del D.L. n. 63/2013), per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica, sia al Bonus Casa (art. 16-bis DPR 917/86), per i lavori che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Sono previste due possibili modalità di accesso al portale:

  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • CIE (Carta di Identità Elettronica).

Una volta effettuato l’accesso, all’ENEA dovranno essere inviati attraverso il portale i dati relativi agli interventi che si concluderanno nell’anno in corso.

Per i lavori conclusi tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2022, il conteggio del termine relativo alla scadenza dei 90 giorni per la comunicazione dei dati parte dal 1° aprile 2022.

Accedendo alla sezione Ecobonus, potranno essere inseriti i dati degli interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente e i dati degli interventi di bonus facciate quando comportano la riduzione della trasmittanza termica dell’involucro opaco.

Attraverso la sezione Bonus Casa, sarà possibile inserire i dati per gli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili che usufruiscono delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.

Sulla pagina del portale, i tecnici troveranno, oltre a Vademecum e Guida rapida alla compilazione, anche risposta alle domande più frequenti sia per Bonus Casa che per EcoBonus.

 

Lo sapevi?

Il software Blumatica Detrazioni Fiscali è già aggiornato alle ultime novità del portale ENEA e consente l’elaborazione automatica delle pratiche da trasmettere per le detrazioni fiscali!

Scopri di più e prova gratis

Maria Grazia Savoia


  • Luca

    6 Maggio 2022 at 09:44

    Buongiorno,
    se possibile vorrei un vosttro parere circa la corretta selezione del tipo di intervento nel caso di detrazioni per ecobonus al 65%. Nel mio caso, si tratta di un intervento di riqualificazione globale, quindi coibentazione + ristrutturazione impianto esistente. Vengo al punto, sembra che tale tipologia di intervento possa usufruire delle detrazioni fiscali solo se classificato come edificio a energia quasi zero. E’ così? Il secondo dubbio riguarda la corretta scelta della tipologia di intervento nella sezione “dati generali” del software, vale a dire “ristrutturazione importante di primo livello” o “riqualificazione energetica”? La data di inizio lavori è successiva al 6 ottobre 2020. Grazie.
    Cordiali saluti.

    Commenta

    • Ufficio Blumatica

      6 Maggio 2022 at 14:49

      Salve,

      sì le confermiamo che la sua interpretazione in merito ai requisiti richiesti da tale detrazione è corretta.

      Per quanto riguarda la tipologia di intervento, se la superficie coinvolta dagli interventi è superiore al 50% della superficie disperdente totale dell’edificio e viene eseguita anche una ristrutturazione dell’impianto, si ricade in una Ristrutturazione di I Livello.

      Invece, si ricadrebbe in “riqualificazione energetica” solo se si interviene su meno del 25% della superficie disperdente dell’edificio.

      Restiamo a disposizione per qualsiasi evenienza.
      Cordiali saluti.

      Commenta

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *