Il corso e-learning imperdibile per gestire le pratiche dei bonus fiscali

corso-16h-1280x667.jpg
Corso e-learning per essere realmente autonomi in ambito di bonus fiscali ed efficienza energetica, anche grazie ai software Blumatica.

Scegli la formazione che può snellire la tua professione!

Un corso, una guida, una garanzia per essere realmente autonomi in ambito di bonus fiscali ed efficienza energetica, anche grazie ai software Blumatica.

 

L’opportunità del momento più grande di sempre

È palese che i numerosi bonus fiscali per le ristrutturazioni e l’efficientamento energetico dei nostri edifici rappresenteranno la maggior opportunità di lavoro per ancora molto tempo.

Tu cosa hai deciso di fare? Occuparti di altro o raccogliere la sfida? Se il tuo intento è quello di partecipare da protagonista, noi abbiamo preparato il corso di formazione professionale specifico che aspettavi da tempo.

 

Il corso che aspettavi

Finalmente hai la possibilità di accrescere la tua conoscenza e aumentare la tua competenza in materia di progettazione di edifici a basso consumo energetico e sfruttare brillantemente i benefici fiscali vigenti.

 

I numeri del corso

16 ore di corso da seguire comodamente on-line decidendo liberamente i tempi, con il conseguimento di altrettanti crediti formativi professionali (16 CFP).

30 videolezioni per imparare tutto, ma proprio tutto ciò che serve per diventare bravi a:

  • redigere APE standard e Convenzionali PRE e POST
  • realizzare progetti di efficienza energetica degli edifici comprensivi di impianti
  • gestire le relazioni tecniche ex Legge 10, riuscendo a verificare gli obblighi e i limiti di legge
  • elaborare le pratiche di bonus fiscali vigenti

Presenti inoltre diverse schede di approfondimento. Il corso è corredato di materiale didattico di approfondimento e analisi di alto contenuto formativo che il discente può studiare liberamente anche in modalità off-line, stampare e conservare per consultazioni successive.

Questionari di verifica a risposta multipla: alla fine di ogni lezione e al completamento del corso, il discente potrà verificare le conoscenze acquisite, cimentandosi con questionari di verifica a risposta multipla e conoscere il grado di preparazione raggiunto.

 

L’indice del corso

Di seguito riportiamo l’indice del corso per conoscerne il grande valore formativo e la ricchezza di informazioni contenute.

 

UD 1.0. Redazione di un APE standard per edificio commerciale con finalità contratto di locazione

1.1. Introduzione dei concetti fondamentali della certificazione energetica degli edifici e delle funzionalità base del programma

Imparare a redigere un APE standard per un edificio commerciale con finalità di locazione:

  • riuscire ad inputare correttamente i dati generali e climatici di riferimento
  • acquisire le conoscenze per individuare precisamente le dimensioni, le superfici e i volumi disperdenti o riscaldati da rilevare
  • definire le zone climatizzate, le zone termiche e gli ambienti di progetto
  • inserire i dati dell’involucro con la definizione dei componenti opachi e trasparenti
  • gestire le stratigrafie con i relativi archivi ed effettuare le verifiche termoigrometriche delle stesse
  • definire e gestire i ponti termici
  • implementare i servizi, gli impianti, le centrali e i generatori presenti nell’edificio
  • calcolare e classificare l’edificio
  • suggerire gli interventi migliorativi praticabili (cenni di progettazione energetica)
  • elaborare l’attestato di prestazione energetica dell’edificio anche in formato elettronico (.xml) per l’invio a i vari portali regionali.

1.2. Compilazione assistita dei dati generali e climatici

  • creazione nuovo file di lavoro
  • compilazione assistita dati generali e climatici
  • personalizzazioni varie

1.3. Creazione e gestione zone climatizzate, zone termiche e ambienti

  • gestione struttura di progetto
  • definizione e classificazione di zone climatizzate, zone termiche e ambienti
  • classificazione in base al D.P.R. 412/1993
  • fabbisogni e capacità termiche
  • settaggio delle condizioni di progetto

1.4. Definizione involucro, componenti e strutture

  • definizione involucro
  • gestione delle stratigrafie
  • creazione dei componenti opachi e trasparenti
  • gestione ponti termici
  • ombreggiature ed ostruzioni
  • verifiche termoigrometriche

1.5. Definizione impianti, centrali termiche e generatori

  • definizione impianti
  • gestione centrali termiche e generatori
  • zone termiche e servizi svolti

1.6. Status energetico, classificazione e certificazione standard dell’edificio

  • calcolo status energetico e classificazione dell’edificio
  • definizione interventi migliorativi
  • produzione dell’attestato energetico in diversi formati

 

UD 2.0. Redazione di una pratica di Superbonus 110% per edificio singolo con progettazione e verifica degli interventi migliorativi

2.1. Trasferire i concetti avanzati del censimento degli edifici, l’implementazione degli interventi migliorativi per il progetto energetico, l’esecuzione delle verifiche di ex Legge 10 (D.M. Requisiti Minimi) e l’istruzione della pratica di benefici fiscali.

Imparare a sviluppare l’intero ciclo di lavoro per l’accesso ai benefici fiscali previsti:

  • individuazione del corretto modello energetico di riferimento, censimento dell’edificio con zone termiche, definite anche in relazione ai sistemi impiantistici installati, ambienti e componenti con confini diversi e forme irregolari
  • classificazione iniziale dell’edificio con l’elaborazione dell’APE Convenzionale PRE
  • progettazione degli interventi migliorativi per l’efficienza energetica dell’edificio e il conseguimento del salto di almeno due classi energetiche da certificare con l’APE Convenzionale POST
  • gestione puntuale dei componenti dell’involucro e degli impianti con indicazioni per un corretto dimensionamento dei generatori e l’esecuzione di tutte le verifiche di legge
  • istruzione della pratica di beneficio fiscale, verifiche dei requisiti Superbonus ed elaborazione della documentazione da inviare ai portali preposti

2.2. Modello architettonico ed energetico di riferimento dell’edificio

  • Individuazione del corretto modello energetico di riferimento
  • Dimensioni, geometrie, superfici e volumi significativi per la modellizzazione energetica dell’edificio

2.3. Censimento grafico dell’edificio

  • definizione dell’unica o delle diverse zone termiche presenti
  • discretizzazione delle zone termiche in funzione dei sistemi impiantistici installati
  • individuazione delle zone termiche in relazione a variazioni di forma, superfici e volumi diversi
  • componenti opachi con confini diversi e forme irregolari
  • calcolo delle trasmittanze in tempo reale degli elementi di archivio e personalizzati dall’utente
  • verifiche termoigrometriche dei componenti
  • gestione ponti termici

2.4. Implementazione dei servizi, distribuzione e terminali di emissione

  • specificazione dei servizi energetici presenti nell’unica o enne zone termiche dell’edificio
  • tipologie sottosistemi di distribuzione; calcolo semplificato o analitico delle reti e rendimenti
  • tipologie sottosistemi di emissione, regolazione e relativi rendimenti

2.5. Censimento delle centrali termiche e dei generatori

  • inserimento delle centrali termiche in funzione dei servizi energetici presenti nelle zone termiche
  • definizione dei generatori installati nell’edificio, indicazione delle potenze e dei rispettivi rendimenti

2.6. Classificazione dell’edificio con l’APE convenzionale PRE

  • l’APE convenzionale PRE: particolarità e principali differenze con l’APE standard
  • nuovo format di stampa e predisposizione degli elaborati per la pratica di bonus energetici
  • consultazione, analisi e controllo dei risultati di calcolo

2.7. Progettazione e implementazione degli interventi migliorativi

  • quadro normativo e tecnico di riferimento
  • definizione Interventi migliorativi su strutture opache e trasparenti dell’edificio;
  • isolamento e coibentazione dei componenti disperdenti
  • calcolo FEM e verifiche termoigrometriche dei ponti termici
  • calcolo dei fabbisogni e dimensionamento degli impianti (cenni di termotecnica)
  • classificazione dell’edificio di progetto con l’APE convenzionale POST
  • verifiche di legge in base alle tipologie di intervento previste

2.8. Gestione della pratica di benefici fiscali

  • istruzione della pratica di benefici fiscali
  • analisi di fattibilità dell’intervento secondo il D.L. n°34/2020 (Decreto Rilancio)
  • verifiche dei requisiti secondo il D.M. 6 agosto 2020 (Decreto Requisiti Tecnici)
  • elaborazione della guida alla compilazione del portale ENEA
  • produzione degli elaborati previsti

Hai visto che argomenti interessanti? Non esitare a contattare il tuo consulente commerciale Blumatica, per garantirti questo corso dai grandi contenuti e dall’alto valore economico a prezzo di offerta lancio.

Clicca qui per la scheda completa del corso “APE, Legge 10 e gestione pratiche bonus fiscali”

 

L’OCSE

L’organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico include l’uso interattivo di media e tecnologie in una delle tre grandi categorie di competenze chiave. Questo a conferma del fatto che seguire un corso on line è ancora più istruttivo di un corso tradizionale perché si imparano ad usare tecnologie e strumenti multimediali per la condivisione della conoscenza.

Sergio Schettini


  • GAETANO NOBILE

    14 Luglio 2022 at 16:51

    Ottimo ci voleva con tutte queste nuove modifiche ed integrazioni

    Commenta

  • Armando Caia

    3 Agosto 2022 at 18:34

    Non trovo il costo totale del corso

    Commenta

  • Romano ZURETTI

    10 Settembre 2022 at 16:53

    Buon giorno. Nella chek list datami dalla banca per una cessione del credito mi viene chiesta la ” Scheda informativa rilasciata dal tecnico abilitato contenente la descrizione degli interventi ammessi alla fruizione del c.d. Superbonus 110% e realizzati in ambito di efficienza energetica (conforme agli Allegati C e D del D.M. 6 agosto 2020, c.d. “Decreto Requisiti”) con ricevuta di trasmissione all’ENEA” . A mio parere dovrebbe essere contenuta nella asseverazione inviata ad ENEA per il 30% 60% e Fine lavori. O esiste un ulteriore documento che non sono riuscito a trovare ? Grazie per la cortese attenzione. Vs affezionato cliente arch Romano Zuretti – Bronzolo

    Commenta

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *