Linee guida ENEA su computo metrico e asseverazioni per il Superbonus 110%

enea-1280x667.jpg
Da ENEA una linea guida per la redazione del computo metrico e le asseverazioni per la pratica di Superbonus 110%

ENEA ha aggiornato il suo sito, inserendo nella sezione approfondimenti due nuovi documenti utili alla preparazione delle pratiche per il Superbonus 110%:

  • Computo metrico;
  • Asseverazione.

Scopriamo insieme i dettagli

 

Data inizio lavori – requisiti tecnici, prezzari e spese

In primis ENEA chiarisce quali sono i requisiti tecnici da rispettare, i prezzari da utilizzare e le spese da indicare in funzione della data di inizio dei lavori.

Data inizio lavori Requisiti tecnici Prezzari Spese
Prima del 01/07/2020
  • Requisiti: DM 19/02/2007 e ss.mm.ii
  • Legge di riferimento: art. 119 e 121
  • Prezzari Regionali/province autonome;
  • Listini ufficiali o listini delle CCIAA;
  • Prezzi correnti (in difetto) di mercato in base al luogo di effettuazione degli interventi
  • Per le spese sostenute prima del 01/07/2020: aliquota Ecobonus “ordinario” (ex legge 296/2006)
  • Per le spese sostenute a partire dal 01/07/2020: 110%
Tra il 01/07/2020 e il 05/10/2020
  • Requisiti: DM 19/02/2007 e ss.mm.ii
  • Legge di riferimento: art. 119 e 121
  • Prezzari Regionali/province autonome;
  • Listini ufficiali o listini delle CCIAA;
  • Prezzi correnti (in difetto) di mercato in base al luogo di effettuazione degli interventi
  • Per le spese sostenute prima del 01/07/2020: aliquota Ecobonus “ordinario” (ex legge 296/2006)
  • Per le spese sostenute a partire dal 01/07/2020: 110%
A partire dal 06/10/2020
  • Requisiti: DM 06/08/2020
  • Legge di riferimento: art. 119 e 121
  • Prezzari regionali o DEI secondo la procedura di cui all’ allegato A, punto 13, DM 06/08/2020
  • Per le spese sostenute a partire dal 01/07/2020: 110%

 

NOTA:

  • 01/07/2020: entrata in vigore del Superbonus 110%
  • 06/10/2020: pubblicazione in gazzetta ufficiale ed entrata in vigore del decreto 06 agosto 2020 (cd. Requisiti Ecobonus)

Prezzari e congruità dei costi

In accordo con il punto 13 dell’allegato A del Decreto Interministeriale del 6 agosto 2020, per gli interventi di cui al SuperEcobonus (art. 119, commi 1 e 2, ovvero interventi “trainanti” e “trainati” di efficienza energetica), il tecnico abilitato giustifica i costi attraverso:

  • i prezzari regionali o delle province autonome relativi alle regioni in cui si trova l’edificio oggetto di intervento
  • in alternativa ai suddetti prezzari, i prezzari DEI.

Se non sono presenti le voci degli interventi o parte degli interventi da seguire, il tecnico procede per via analitica avvalendosi anche dell’allegato I del D.M. 06/08/2020.

È fondamentale ricordare che i prezzi contenuti nei prezzari non sono quelli da applicare, ma quelli massimi applicabili e che non è la regola applicare sempre questi prezzi. Pertanto, occorre produrre le documentazioni del caso quali elenco prezzi e computo e, una volta compilati, verificare che i costi della ditta siano inferiori a quelli presenti nei prezzari regionali o DEI presi a riferimento. Si può indifferentemente utilizzare uno dei due prezzari (ovvero regionali o DEI).

Computo metrico da allegare sul portale ENEA

L’Enea ricorda pure che il Computo Metrico da allegare alla asseverazione è il computo globale, totale corrispondente al 100% dei lavori oggetto dell’asseverazione.

Quindi, anche nel caso di SAL intermedi (ad esempio 30% e 60%), si carica comunque il computo metrico complessivo.

Enea consiglia di organizzare il computo metrico per lavori e voci omogenee.

Nei SAL successivi (60% e fine lavori) è possibile, ad ogni modo, aggiornare il documento precedentemente caricato al SAL 30% qualora siano subentrate delle varianti in corso d’opera. In tal caso, si consiglia di evidenziare le variazioni subentrate all’interno del computo metrico.

Il Computo Metrico da allegare deve essere unico e contenere:

  • le voci relative ai costi reali degli interventi sulle parti comuni condominiali
  • le voci relative ai costi reali degli interventi sulle parti private (costi relativi a ciascuna unità immobiliare presente nell’edificio condominiale)
  • le spese professionali per la realizzazione dell’intervento (a titolo di esempio: attestati di prestazione energetica, progettazione, direzione lavori, spese per il rilascio del visto di conformità, relazione tecnica ai sensi dell’art. 8, comma 1, d. lgs. 192/05 “ex legge 10/91”, elaborati grafici e tutto ciò che è tecnicamente necessario per la realizzazione dell’intervento)
  • le spese sostenute per la documentazione da presentare presso gli enti competenti

Inoltre ENEA precisa la procedura da seguire per la redazione del computo:

  1. Per ciascuna voce occorre specificare quale sia il prezzario preso a riferimento.
  2. Per quanto concerne le spese professionali, queste devono risultare inferiori ai valori massimi previsti dal DM 17 giugno 2016.
  3. Poiché il Decreto Interministeriale del 6 agosto 2020 richiede la giustificazione dei costi nel computo metrico per gli interventi di efficienza energetica “trainanti” e “trainati” di cui ai commi 1 e 2 dell’art. 119, è facoltativo inserire nel Computo Metrico:
    • Installazione degli impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo (commi 5 e 6, art. 119);
    • Colonnine di ricarica per i veicoli elettrici (comma 8, art. 119)

    Per tali costi, il Portale SuperEcobonus effettua la verifica per i relativi limiti di spesa massimi ammissibili e il limite di spesa per kW di potenza nominale nel caso degli impianti fotovoltaici e per kWh di capacità di accumulo per i sistemi di accumulo.

computo

Inoltre ENEA ricorda che gli importi da indicare sul portale sono omnicomprensivi, anche delle spese professionali e di IVA, quando questa rappresenta un costo per il soggetto beneficiario.

Asseverazioni

Il documento messo a punto da Enea fornisce informazioni in riferimento alla asseverazione necessaria per:

  1. il Superbonus (ecobonus 110%)
  2. l’ecobonus ordinario

Enea ricorda che l’asseverazione per il Superbonus va sempre inviata tramite il portale superbonus e che serve per:

  • Superbonus utilizzo diretto (invio a fine lavori)
  • Superbonus cessione del credito (SAL 30% / SAL 60% / a fine lavori)
  • Superbonus sconto in fattura (SAL 30% / SAL 60% / a fine lavori)

L’asseverazione per il SuperEcobonus riguarda:

  • Requisiti tecnici
  • Congruità delle spese

Nel Portale SuperEcobonus si allega SEMPRE il computo metrico.

L’asseverazione non può essere mai sostituita dalla dichiarazione del fornitore/installatore.

Scarica la linea guida Enea sul computo metrico e asseverazione:

Computo metrico >

Asseverazione >

In più…

Scopri i nuovi moduli di Pitagora per la contabilità bonus fiscali e general contractors!





Vuoi essere aggiornato su questo argomento e su tutte le novità in materia di edilizia e sicurezza?
Iscriviti GRATIS alla Newsletter

Luca Cocozza

Luca Cocozza

R&S Area Energia


  • Avatar
    Maria

    12 Marzo 2021 at 12:27

    In caso di unifamiliare in zona metanizzata, un impianto bivalente servito da un termocamino a focolare aperto per riscaldamento + ACS e nel momento in cui non si utilizza suddetta caldaia,l’impianto e l’acs sono alimentate da una caldaia a metano (come per esempio nei mesi estivi) è possibile usufruire del superbonus 110% per la sostituzione dei due generatori con conseguente salto delle 2 classi energetiche? Intervento trainante cappotto termico

    Commenta

    • Ufficio Stampa Blumatica
      Ufficio Stampa Blumatica

      16 Marzo 2021 at 15:47

      Salve,

      le confermiamo che è possibile accedere alla detrazione per la sostituzione di entrambi i generatori con un unico sistema più performante (es. pompa di calore). Infatti, è ammessa a detrazione solo l’installazione di un unico generatore per lo stesso servizio energetico.

      Restiamo a disposizione per qualsiasi evenienza.
      Cordiali saluti

      Commenta

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *