Master di II livello in Manutenzione e Riqualificazione Sostenibile dell’ambiente costruito

Master in Manutenzione e Riqualificazione Sostenibile dell'ambiente costruito
Accesso, borse di studio e obiettivi del master di II livello, erogato online, dell'Università degli Studi di Napoli Federico II

In partenza, per l’anno accademico 2023/2024, il Master in Manutenzione e Riqualificazione Sostenibile dell’ambiente costruito, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Il termine ultimo per presentare le domande di ammissione è entro il 18 gennaio 2023.

Il Master di secondo livello si pone l’obiettivo di formare dei professionisti che, acquisendo competenze nel campo della manutenzione e riqualificazione sostenibile, saranno in grado di controllare i procedimenti amministrativi e le normative tecniche, di sviluppare le fasi di diagnosi e di progetto per il recupero dell’ambiente costruito.

Gli insegnamenti sono erogati online, a distanza, e prevedono lezioni, laboratori ed esercitazioni d’ambito. In particolare, le tematiche principali riguardano:

  • diagnostica per la manutenzione e la riqualificazione;
  • pianificazione della manutenzione;
  • progettazione della riqualificazione;
  • valutazione della fattibilità degli interventi.

Le lezioni sono corredate da altre attività didattiche assistite, come tirocini, workshop, seminari e prova finale. Complessivamente, il master prevede attività per un totale di 60 CFU.

Obiettivi del master

Il Master mira a fornire competenze specialistiche per affrontare le sfide legate alla sostenibilità della manutenzione degli edifici costruiti. L’obiettivo cardine è mitigare la vulnerabilità dell’ambiente costruito, garantendo sicurezza, comfort e riduzione del consumo energetico attraverso interventi sostenibili. Si propone, così, di formare professionisti specializzati nella manutenzione e riqualificazione.

Gli studenti acquisiranno capacità progettuali e di gestione orientate al ripristino, miglioramento o adeguamento delle prestazioni e caratteristiche di edifici esistenti, sia specialistici che residenziali. 

Attraverso le attività integrative (seminari, sopralluoghi, conferenze), il percorso offre il supporto necessario per la pianificazione della manutenzione e la progettazione della riqualificazione sostenibile. Inoltre, si approfondiranno le questioni legate all’interoperabilità dei modelli informativi, utilizzando tecnologie BIM e GIS.

L’accesso al Master è riservato esclusivamente a coloro che hanno conseguito una delle Lauree Magistrali indicate nel bando (disponibile a questo link).

Per i professionisti, architetti e ingegneri, iscritti al proprio albo di appartenenza, il CNAPPC e il CNI riconoscono la partecipazione al Master con 20 CFP per gli architetti e 30 CFP per gli ingegneri.

La tassa di iscrizione al Master ammonta a 1016 euro, da versare in un’unica soluzione. I primi 3 candidati iscritti, in base alla graduatoria di merito, sono esonerati completamente dal pagamento della tassa di iscrizione. Inoltre, altri 3 candidati beneficiano di un’esenzione di 500 euro dalla medesima tassa.

Anche Blumatica, ormai da tempo partner del percorso e azienda convenzionata per lo svolgimento delle attività di tirocinio, ha messo a disposizione una borsa di studio per il Master. 

L’azienda è in linea con gli obiettivi formativi del master e si pone come intermediario al raggiungimento degli stessi. Tra le diverse soluzioni software propone, infatti, PMO per redigere il piano di manutenzione dell’opera e delle sue parti, strumento utile ai professionisti per gestire i lavori in edilizia.

Cynthia Fiorillo


Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *