MoVaRisCh 2016: analisi rischio chimico con Blumatica Chimico

movarisch-1280x667.jpg
Analisi del rischio chimico per la salute e la sicurezza dei lavoratori di qualunque realtà aziendale con Blumatica Chimico, un sistema basato sull’allegato II della Direttiva Agenti Chimici 98/24/CE e sul modello MoVaRisCh.

Implementare l’analisi del rischio chimico per la salute e la sicurezza dei lavoratori di qualunque realtà aziendale con Blumatica Chimico, un sistema basato sull’allegato II della Direttiva Agenti Chimici 98/24/CE e sul modello MoVaRisCh.

L’Azienda USL di Modena ha pubblicato l’aggiornamento 2016 del famoso Algoritmo Mo.Va.Ris.Ch, MODELLO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA AGENTI CHIMICI PERICOLOSI PER LA SALUTE AD USO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE.

Il Modello di analisi, tramite un percorso semplice, consente di effettuare la valutazione del rischio chimico per la salute dei lavoratori ai sensi dell’art. 23 del D. Lgs. 81/08.

Il rischio R è dato dal prodotto del pericolo P e dell’esposizione E:

R = P x E

Per l’esposizione E vengono presi in considerazione il tipo, la durata dell’esposizione, le modalità con cui avviene l’esposizione, le quantità in uso, gli effetti delle misure preventive e protettive adottate.

Il pericolo P rappresenta l’indice di pericolosità intrinseca di una sostanza o di una miscela che viene identificato mediante le frasi di pericolo utilizzate nella classificazione secondo i criteri dell’Allegato I del Regolamento (CE) 1272/2008. Ad ogni Frase o Indicazione di pericolo è assegnato un punteggio (score).

 

La variante 2016 del modello interviene proprio nell’assegnazione degli scores di pericolo per le miscele:

  • per le miscele classificate pericolose in possesso di uno score minore di 4 è necessario considerare se nella composizione degli ingredienti, riportata nella sezione 3 della Scheda Di Sicurezza, non vi siano sostanze pericolose in possesso di uno score ≥ 8. In questo caso si applica il criterio individuato dalle “Miscele non classificabili come pericolose ma contenenti almeno una sostanza pericolosa appartenente ad una qualsiasi classe di pericolo con score ≥ 8;
  • per le miscele NON classificate pericolose, ma contenenti almeno una sostanza pericolosa appartenente ad una qualsiasi classe di pericolo con score ≥ 8, occorre assegnare uno score pari a 5,50;
  • Per le miscele NON classificate pericolose, ma contenenti almeno una sostanza non pericolosa alla quale è stato assegnato un valore limite d’esposizione professionale, bisogna assegnare uno score pari a 2,25.

Chimico rischio

Per gestire le valutazioni delle esposizioni ad agenti chimici pericolosi, cancerogeni e mutageni Blumatica ha sviluppato l’innovativa soluzione Blumatica Chimico che consente di implementare l’analisi del rischio chimico per la salute e la sicurezza dei lavoratori di qualunque realtà aziendale.

La metodologia utilizzata per la valutazione dei rischi per la sicurezza si basa sull’allegato II della Direttiva Agenti Chimici 98/24/CE; il processo di valutazione dei rischi per la salute può avvenire mediante l’utilizzo dei seguenti modelli di calcolo:

  • Mo.Va.Ris.Ch., a cura delle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Toscana
  • Inforisk, a cura del gruppo di lavoro “rischio chimico”, istituito dalla Regione Piemonte
  • ISPRA, fonda le sue radici nella metodologia pubblicata dall’ex ISPESL“La valutazione dei rischi da agenti chimici pericolosi nei laboratori di ricerca” edita nel 2007, prendendo spunto dalla pratica applicazione delle Linee Guida dell’ISPRA e Centro Interagenziale “Igiene e Sicurezza del Lavoro” in materia di tutela della salute e della sicurezza degli operatori delle Agenzie di Protezione Ambientale edite a Settembre 2011.

La banca dati fornita a corredo del software contiene circa 3.330 sostanze coerenti con i contenuti dei regolamenti CE N. 1272/2008 e N.790/2009.

 

Ulteriori dettagli qui





Vuoi essere aggiornato su questo argomento e su tutte le novità in materia di edilizia e sicurezza?
Iscriviti GRATIS alla Newsletter

Francesca De Santis

Francesca De Santis

R&S Area Sicurezza


Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *