OT23: il nuovo modello per la domanda di riduzione del Tasso INAIL 2021

Maria Grazia SavoiaMaria Grazia Savoia26 Febbraio 20217min19630
otr-1-1280x667.jpg
Entro il 1° marzo 2021 deve essere inoltrata l'istanza per la riduzione del tasso medio per interventi prevenzionali realizzati nell'anno 2020.

È disponibile sul portale dell’INAIL il modello OT23, l’incentivo precedentemente denominato “OT24” o anche “oscillazione per prevenzione” che premia le aziende che migliorano le condizioni di sicurezza sul lavoro.

 

Il modello OT23, come il suo predecessore (OT24), riguarda lo sconto dei premi assicurativi per interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro adottati dalle imprese assicurate in aggiunta a quelli previsti dalla normativa vigente. Per accedere all’incentivo occorre raggiungere la quota di 100 in base ai punteggi che l’Inail assegna a ogni intervento ammesso.

 

Interventi migliorativi

INAIL predefinisce gli interventi che sono considerati validi ai fini della concessione del beneficio in ragione della loro valenza prevenzionale. Gli interventi, tutti contenuti nel documento, sono articolati nelle seguenti sezioni:

  • A: PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI MORTALI (NON STRADALI)
  • B: PREVENZIONE DEL RISCHIO STRADALE
  • C: PREVENZIONE DELLE MALATTIE PROFESSIONALI
  • D: FORMAZIONE, ADDESTRAMENTO, INFORMAZIONE
  • E: GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA: MISURE ORGANIZZATIVE
  • F: GESTIONE DELLE EMERGENZE E DPI

In tutti i casi dovranno essere inviati, unitamente alla domanda di riduzione, i documenti previsti per gli specifici interventi, atti a dimostrare il miglioramento conseguito nell’anno 2020.

 

Punteggio

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio indicato; per accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100.

Applicazione della riduzione

Rispetto all’OT24, l’OT23 prevede la riduzione del tasso, nel caso di codici PAT (posizione assicurativa territoriale) con meno di un biennio di attività, pari all’8%.

 

Dopo il primo biennio di attività della PAT, la percentuale di riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori-anno del triennio della medesima PAT, secondo il seguente prospetto:

Lavoratori anno del triennio della PAT (Npat) Riduzione
Fino a 10 28%
Da 10,01 a 50 18%
Da 50,01 a 200 10%
Oltre 200 5%

 

La riduzione ha effetto solo per l’anno di presentazione della domanda ed è applicata in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno, in egual misura a tutte le voci della PAT.

 

Invariati i pre-requisiti per la presentazione del modello:

  • regolarità contributiva-assicurativa;
  • rispetto delle norme obbligatorie in materia di sicurezza e salute in ambiente di lavoro (D. Lgs 81-08);
  • applicazione integrale degli accordi e dei CCNLL e regionali, territoriali o aziendali dove sottoscritti;
  • assenza, a carico del datore di lavoro, di provvedimenti amministrativi relativi a violazioni che non permettono il rilascio del DURC.

Qualora risulti, in qualsiasi momento, la mancanza dei requisiti prescritti per il riconoscimento della riduzione, INAIL procede all’annullamento della riduzione stessa e alla richiesta delle integrazioni dei premi dovuti, nonché all’applicazione delle vigenti sanzioni.

 

Come e quando presentare le domande

Per accedere alla riduzione del premio, l’azienda deve presentare l’apposita richiesta esclusivamente in modalità telematica, attraverso la sezione Servizi Online  presente sul sito www.inail.it  entro il 1° marzo 2021.

I software che ti aiutano nella gestione della sicurezza sul lavoro

Per essere un’azienda virtuosa e attenta alla sicurezza utilizza i software sicurezza Blumatica: software specifici per la redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (sia in modalità classica che secondo le Procedure Standardizzate), del DUVRI e di tutti i rischi specifici (rumore, vibrazioni, MMC, chimico, biologico, ecc.). La gestione degli infortuni, delle visite mediche e la manutenzione di macchine, impianti e attrezzature completa l’offerta software rivolta ai professionisti della sicurezza. E per il salto di qualità prova Blumatica SHEQ, il sistema che garantisce la sinergia concreta tra valutazione dei rischi e sistemi di gestione, al passo con le tecnologie più innovative: web, mobile e cloud computing.

Scopri i software per la sicurezza Blumatica.

Scopri Blumatica SHEQ.





Vuoi essere aggiornato su questo argomento e su tutte le novità in materia di edilizia e sicurezza?
Iscriviti GRATIS alla Newsletter

Maria Grazia Savoia

Maria Grazia Savoia


Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *