Superbonus 110% anche se completo i lavori dopo la scadenza dell'agevolazione?

12_Superbonus_Cristina-1280x667.jpg
Il ministero dell'economia chiarisce cosa succede se il completamento dei lavori avviene dopo il periodo di vigenza dell’agevolazione

La cessione del credito e dello sconto in fattura del 30% dell’intervento complessivo è possibile anche se i lavori vengono completati dopo il periodo di vigenza dell’agevolazione. Lo chiarisce il ministero dell’economia previo parere dell’agenzia delle entrate «anche se le norme non stabiliscono il termine entro il quale i lavori debbano essere ultimati ai fini del consolidamento della detrazione o dell’esercizio dell’opzione per una delle modalità alternative alla fruizione diretta della detrazione».

Il mancato completamento dei lavori comporta comunque il venir meno di un requisito fondamentale con «recupero della detrazione indebitamente fruita, sia pure nella modalità alternativa dello sconto in fattura/cessione del credito di imposta».

Questo chiarimento è doveroso alla luce dell’avvicinarsi della scadenza di alcune agevolazioni: per le case unifamiliari, ad esempio, non si potrà andare oltre il 31 dicembre 2022, con una serie di limitazioni. Gli interventi scontati prima dovranno essere necessariamente portati a termine.

 

Se sei alla ricerca di strumenti per gestire al meglio ogni tema connesso all’efficienza energetica, alla contabilità bonus fiscali e general contractors nonché alla sicurezza nei cantieri, clicca qui per scoprire le soluzioni Blumatica!

Nel frattempo, scarica gratis Blumatica Pitagora

La nuova frontiera per Computi Metrici e Contabilità dei Lavori che garantisce massima compatibilità con software similari grazie al formato XPWE.

Blumatica Pitagora è in linea con tutte le disposizioni legislative per lavori pubblici e privati.

Cristina Poppiti


Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *